x

Permesso interno

mercoledì 20 maggio 2009

Si può fare. Andare in bagno non è vietato. Basta avere il permesso. "Mi scappa la pipì!" "Va bene, le faccio un permesso interno". Accade a Sulmona, presso la Magneti Marelli, azienda del gruppo Fiat con oltre 750 operai. Sul permesso viene annotato il nome del richiedente, il numero di riconoscimento dell'officina e l'orario. Più sotto, uno spazio bianco, il più grande, dove è richiesta la motivazione. Sono ammessi giri di parole, ma non troppi. Per la maggior parte, infatti, spiccano "bisogno fisiologico", "in bagno e poi all'esterno", "al wc" ... la fantasia non ha limiti, così pure la stupidità umana, che richiede la firma del capo-officina a piè del permesso, altrimenti niente bagno. E niente pisciatina di metà mattina. "Pisciare in compagnia è di sinistra", cantava il buon vecchio Gaber. "Pretendere il permesso è di destra", scrive Tommasi.

Archivio

Informazioni

Blog

Questo è il mio blog. Le opinioni espresse negli articoli sono le mie. Se dovete incazzarvi fatelo con me.

Chi gestisce il blog

Il blog lo gestisco io, non ho uno staff ma ho molti amici.

Perché un blog

Il maestro Giorgio Gaber cantava Libertà è partecipazione. Non riesco ad aggiungere altro.

TORNA SU
Il sito è stato realizzato da Delta Digital