x

Cosa fare quando picchiano un operaio (e altri consigli utili)

mercoledì 5 novembre 2014

operai picchiati acciaierie

Quando si incontra qualcuno in ascensore si dice "buongiorno".
Quando si urta qualcuno per strada si dice "scusa".
Quando si ama qualcuna, o qualcuno, si dice "ti amo".
I bambini non si picchiano.
Le donne non si picchiano.
Gli operai che chiedono di non essere licenziati non si picchiano.
Se qualcuno picchia un bambino o una donna la polizia deve arrestarlo.
Se la polizia picchia gli operai che chiedono di non essere licenziati devono saltare i vertici della polizia e devono essere puniti i responsabili materiali. Se il ministro degli interni non dice niente entro la prima ora (qualsiasi cosa dica dopo), il governo deve far saltare il ministro degli interni. Se il ministro degli interni si chiama Angelino Alfano significa che neanche doveva stare lì, e visto che ci è capitato per sbaglio, e ha dato così tanti motivi fino ad oggi per essere sollevato dal suo incarico, io mi chiedo perché ancora stia lì. E la risposta che mi do non mi piace per niente.
Dai, Matteo, che se a Fassina dicesti "Fassina chi?" ad Alfano puoi tranquillamente dire "Angelino levati dai coglioni oppure te li strappo a morsi". E faresti più bella figura di ora.

Archivio

Informazioni

Blog

Questo è il mio blog. Le opinioni espresse negli articoli sono le mie. Se dovete incazzarvi fatelo con me.

Chi gestisce il blog

Il blog lo gestisco io, non ho uno staff ma ho molti amici.

Perché un blog

Il maestro Giorgio Gaber cantava Libertà è partecipazione. Non riesco ad aggiungere altro.

TORNA SU
Il sito è stato realizzato da Delta Digital