x

Tipologie di spettacolo

Teatro civile di parola e narrazione

Spettacoli teatrali (ottimi anche per contesti quali piazze, parchi, borghi), in cui Saverio Tommasi affronta tematiche a carattere sociale e/o storico attraverso la metodologia del racconto teatrale, immedesimandosi nell'interpretazione di uno o più personaggi o, secondo il soggetto, prediligendo il racconto teatralizzato, dalla forma maggiormente narrativa.
Il pubblico assisterà a un spettacolo di forte impatto emotivo, accrescendo la propria cultura sociale e civile arrivando a porsi una serie di domande.

I testi di teatro civile proposti sono stati scritti dallo stesso Saverio Tommasi e scaturiscono da un metodologico e puntiglioso studio bibliografico e storico dell'argomento, arrivando ad abbracciare l'iconografia e in genere ogni documento inerente l'argomento affrontato. A solo titolo esemplificativo: interviste a rappresentanti di associazioni che dei fatti inerenti il racconto teatrale si sono occupate, lettura e studio dei giornali del periodo, richiesta (quando possibile) di testimonianze coeve e dirette, ricerca e visione di foto immagini e quando possibile di filmati e documentari, studio di libri inerenti l'argomento ed eventuali altri articoli o tesi di laurea.

Lezione/spettacolo

Spettacoli teatrali presentati in forma di lezione/spettacolo. Partendo da uno specifico argomento se ne traccia, in maniera divertente e documentata, la storia attraverso aneddoti, dati, divagazioni e discussioni con il pubblico, che in più di un'occasione viene così direttamente coinvolto nella rappresentazione.

Lo scopo è raccontare fatti rilevanti mischiando la precisione storica alla comunicazione e al gusto teatrale, perché il teatro assolva al meglio la sua funzione principe: comunicare. Le lezioni/spettacolo differiscono dal teatro civile per l'interazione diretta con il pubblico, in questo caso coinvolto non solo nella fase di ascolto. Inoltre, gli argomenti trattati nelle lezioni/spettacolo, hanno generalmente risvolti meno gravi di quelli affrontati negli spettacoli di teatro civile.

Satira e comicità

Con la forma del monologo Saverio Tommasi affronta, con spirito umoristico e satirico, argomenti di vita quotidiana: dall'amore alle pubblicità televisive, passando e intrecciandosi con la satira politica, presente in tutto lo spettacolo. Lo spirito prevalente in una rappresentazione di questo tipo è quello dissacratorio: nei confronti di potenti, potentati, politici, politicanti, imbecilli e stupidi. Con la forma del monologo Saverio Tommasi affronta, con spirito umoristico e satirico, argomenti di vita quotidiana: dall'amore alle pubblicità televisive, passando e intrecciandosi con la satira politica, presente in tutto lo spettacolo.

Bambini e famiglie

Con la dizione spettacoli per bambini e famiglie si intendono spettacoli di teatro concepiti per un pubblico di bambini compreso fra i 4/5 anni e i 10/12 anni. Questi spettacoli risultano godibili anche da un pubblico più grande, cosiddetto "familiare", maggiormente portato ad apprezzare le qualità interpretative di Saverio Tommasi e le finezze sceniche e d'improvvisazione che in questi spettacoli trovano il loro sviluppo maggiore.
Tutti i nostri spettacoli per bambini prevedono, pure in quantità differente e calibrata con l'argomento trattato, l'utilizzo di tecniche di prestidigitazione, comunemente detta "magia"; l'utilizzo di tecniche magiche e giochi di prestigio, ben inseriti nella narrazione teatrale, contribuiscono a rendere la visione dello spettacolo veramente "magica".

A quadri

Ciò è reso possibile dalla particolare costruzione del racconto teatrale (appunto detto "a quadri"), che prevede l'utilizzo di suoni, musiche, voci fuori scena, scenografie, tutti elementi creati appositamente per lo spettacolo e in funzione di questo particolare tipo di rappresentazione; dunque una altissima coordinazione teatrale che permette a Saverio Tommasi di interpretare vari personaggi accordandosi con suoni e musiche di scena e utilizzando allo scopo oggettistica particolare (costumi di scena sovrapponibili), e "trucchi teatrali" di varia natura (scale, quinte muovibili e teli colorati).
I nostri spettacoli cosiddetti di interpretazione a un solo attore e quadri, concepiti per un pubblico "bambino", risultano funzionali anche al divertimento di un pubblico più grande, maggiormente portato ad apprezzarne le qualità interpretative e le finezze sceniche: a esempio i cambi d'abito e di voce, che se ai bambini faranno credere di assistere a uno spettacolo con tantissimi differenti e divertenti personaggi, porteranno invece un pubblico più grande a divertirsi per le abilità e il trasformismo dimostrato da Saverio Tommasi, e per l'originale costruzione del testo teatrale.

Clownerie

Con la dizione spettacoli di clownerie si intendono spettacoli basati sulla riscrittura, invenzione e riadattamento di vecchie gag e sketch circensi. Le gag sono strutturate nell'arco di una storia che l'attore racconterà al pubblico attraverso l'interpretazione di un personaggio: prevalentemente un clown; rilevante, in questa tipologia di spettacolo, la continua interazione con il pubblico e la conseguente improvvisazione teatrale.
Da notare che gli spettacoli di clownerie di Saverio Tommasi non si compongono come una mera successione di gag e abilità clownesche, ma tali gag e abilità trovano ragione di esistere all'interno di una storia sapientemente strutturata - e presentata in chiave teatrale - in cui il protagonista, per l'appunto, è un pagliaccio!

TORNA SU
Il sito è stato realizzato da Delta Digital