x

Un albero per Abdul

Saverio Tommasi ha deciso di ricordare Abdul Guibre, ragazzo italiano di pelle nera ucciso a sprangate a Milano al grido di "Sporco negro", piantando un albero in mezzo a una rotonda nel traffico cittadino di Firenze. E poi, pochi giorni dopo, ponendo una targa ricordo nel giardino di Villa Vogel nei pressi di un giovane albero, simbolo di nuova vita e speranza.

Abdul è stato ucciso da due italiani, padre e figlio, con l'accusa di aver rubato loro un pacco di biscotti.

L'azione simbolica, organizzata da Saverio Tommasi, si è svolta con l'appoggio e l'attiva partecipazione dell'Associazione per la Sinistra Unita e Plurale di Firenze.

Galleria

Video

TORNA SU
Il sito è stato realizzato da Delta Digital