x

Duccio Chiarini: un cervello italiano a Londra (ma che ha fatto il suo primo film in Italia)



Servizio di Saverio Tommasi per Fanpage.it

Fare un film in Italia è (quasi) impossibile. Duccio Chiarini rappresenta la parentesi e il "quasi". Un regista giovane, italiano, che si è trasferito a Londra per studiare alla London Film School e poi è tornato in Italia. Un italiano che ce l'ha fatta, che ce la sta facendo. E il 23 aprile uscirà nelle sale cinematografiche il suo primo film: Short Skin. Una storia di adolescenti, fimosi (cos'è la fimosi?) e amore.

Io ho deciso di incontrare Duccio a Forte dei Marmi, insieme ai due protagonisti del film: Matteo Creatini e Francesca Agostini.
Un incontro sopra (e fuori) dalle righe. Con le domande più vere e (in alcuni casi) anche più imbarazzanti.

TORNA SU
Il sito è stato realizzato da Delta Digital